Mac Peer - Forum e guida Applicazioni per Mac, iPad, iPhone e iPod
I processi di Mac Os X

Applicazioni Macintosh

Web Browser
Chat e videoconferenza
Peer-to-Peer p2p su mac
Streaming Video
Divx, xvid e Mpeg con il Mac
Programmi per la manutenzione del Mac
Visualizzatori di immagini
Mixare musica con il Mac

I migliori Tutorial

Mac Os X- Problemi e soluzioni
Sfoglia filmati in Safari
Immagini in JPG con AppleScript
Mac Os X: preferenze corrotte
Mac all'Anagrafe
Tiger e file invisibili
Registrare sul Mac un video in streaming
Da divx a DVD con iDvd
Thunderbird da Panther a Tiger
Mail 2.0 Mac OsX Tiger
APE + CUE su Mac
Copiare dati da Mac a Mac
Safe Boot (avvio di sicurezza del Mac)
Come disinstallare i programmi
Divx con ffmpegX
Splittare un divx
Gestione colore: il monitor
Gestione del colore: stampante
Pacifist: reinstallare le applicazioni da dvd o cd
Duplicare un Dvd-Film
Come si duplica un Dvd con capitoli
Masterizzare le foto con iPhoto
Guida ai processi di Mac Os X
Proteggere documenti con la password
Quanta Ram per il Mac
Spostare la cartella di iTunes
Ripulire un testo
ShakesPeer: DC++ per Mac

Tutti i tutorial per Mac

 

 

 

 


 

APP CONTEST
APP CONTEST

App per Mac
App per iPad
App per iPhone
App per Pod Touch

App per Categorie:

Business
Finanza
Fotografia
Giochi
Grafica e Design
Intrattenimento
Istruzione
Medicina
Meteo
Mode e Tendenze
Musica
News
Produttività
Riferimento
Salute e Benessere
Social Network
Sport
Sviluppatori
Utility
Viaggi
Video



Mac Os X - Tips e mini-tutorial


BREVE GUIDA AI
PROCESSI DI MAC OS X

I PROCESSI DI MAC OS X
LA LISTA DEI PROCESSI E DEI DEMONI IN BACKGROUND


PREMESSA:
Un processo è l'esecuzione di un comando. Si genera, dunque, un processo ogni volta che si esegue un comando. Mac Os X è un sistema operativo multitasking, dunque, è capace di eseguire molti processi contemporaneamente.
In un sistema basato su Unix, come il nostro amato sistema operativo, è possibile generare un nuovo processo da uno già in esecuzione tramite una chiamata di sistema "fork" (una routine con la quale il Kernel fornisce servizi ad un determinato programma).
La chiamata di sistema fork duplica il processo genitore creando un processo figlio. Tali processi hanno lo stesso ambiente, gli stessi identificatori (ID) di gruppo e di utente, la stessa classe e priorità di programmazione ma diversi identificatori per il processo, i cosiddetti PID (Process IDentifier). I numeri PID vengono assegnati in sequenza via via che questi vengono creati.
Il processo 0 è un processo di sistema creato quando un sistema Unix viene avviato per la prima volta; il processo 1 è il processo init (oppure launchd in mac os 10.4) da cui si generano tutti gli altri ed è quindi considerato il processo genitore per eccellenza.
I demoni sono processi eseguiti in background, normalmente inattivi, ma pronti a risvegliarsi per eseguire operazioni richieste nel caso di eventi particolari (come la richiesta di un utente) oppure nel caso di condizioni predefinite (ad esempio ad intervalli di tempo regolari). Generalmente gestiscono servizi come la stampa, il funzionamento dello spool della stampante, la pulizia delle directory temporanee, ...


PROCESSI DI SISTEMA
(la maggior parte con proprietario root):

AppeFileServer: il server (AFT over IP) di Apple per il file sharing. E’ in esecuzione se la condivisione documenti è attiva.

autodiskmount: questo processo monta i dischi e i media sulla scrivania.

automount: automaticamente monta e smonta NFS e AFP

configd: mantiene le informazioni di configurazione dinamiche del computer in particolare quelle network.

CrashReport: scrive nei log le informazioni di crash.

cron: si preoccupa di avviare certi programmi in determinati momenti e si occupa delle manutenzioni periodiche del computer che solitamente avvengono di notte e a computer accesso.
Con Mac Os 10.4 alcune sue funzioni sono state prese in consegna da launchd.

DirectoryService: questo processo si occupa delle informazioni inerenti le directory. Principalmente degli utenti, dei gruppi e le autenticazioni. Nonché delle stampanti o dei server. Riunisce informazioni da appletalk, SMB, NIS, Bonjour/Rendesvous, Netinfo, LDAP.

DesktopDB: si occupa delle associazioni documento/applicazione. Viene usato dal finder per associare l’applicazione appropriata per aprire un documento.

distnoted: fornisce i servizi di notifica.

dynamic_pager: assiste il kernel a gestire gli swap files. (la memoria virtuale)

ftpd: il server FTP di Mac Os X. Questo processo è generato da xinetd (o da inetd nei meno recenti os) ed è in esecuzione quando abbiamo attivato l’accesso FTP.

httpd: il server Apache, il server web che accompagna mac os x. E’ in esecuzione se abbiamo attivato la condivisione web.

init: presente fino a 10.3 e sostituito da launchd in 10.4 si occupa di generare e controllare i processi a priorità bassa del BSD/unix. Startupitems e /etc/rc scripts.

inetd: presente fino al 10.3 si occupa dei servizi FTP e Telnet. Dal 10.4 viene sostituito da launchd.

ipconfigd: presente fino al 10.1 configura automaticamente il network. Sostituito da configd.

KernelEventAgent: ci fornisce informazioni sullo stato del file system. ( con avvisi del tipo: il server che stiamo usando non è più disponibile, il disco di avvio è pieno, ecc)

kextd: è il processo responsabile del caricamento delle estensioni del kernel secondo necessità. (per esempio i drivers della scheda video)

launchd: presente dal 10.4 sostituisce init e mach_init. Raggruppa la maggior parte delle funzioni di cron e xinetd.

lookupd: permette ai programmi unix/BDS di ricevere le informazioni da directoryservice. Si occupa di alcune informazioni inerenti i servizi network come Netinfo e DNS.

mach_init: presente fino al 10.3 è il primo processo che si avvia durante il boot , crea il processo BSD init dal quale viene creato ogni altro processo. In os 10.3 più specificatamente crea i daemons relativi agli statupitems. Nel 10.4 è stato sostituito da launcd.

mDNSResponder: risolve il multicast DNS (un componente di Bonjour/Rendezvous) supporta i servizi network (come AFP file sharing) forniti dal computer, come la scelta del nome “local”. Il proprietario di questo processo è l’user nobody probabilmente per ragioni di sicurezza.

netinfod: distribuisce i dati netinfo. Si attivano più processi sotto questo nome per ogni dominio netinfo fornito dal computer (solitamente uno e cioè per il dominio locale) Monitoraggio attività non ci mostrerà quale dominio netinfo sta servendo ma il comando ps da terminale al contrario ce lo mostra.

nfsiod: si occupa dei servizi asincroni richiesti verso un server NFS. E’ normale avere più di un processo con questo nome.

nibindd: cerca, crea e distrugge i server netinfo (per esempio netinfod) Questo processo non esiste se c’è una configurazione standard del dominio local netinfo.

notifyd: distribuisce gli eventi di notifica tra i processi.

ntpd: sincronizza l’orologio del mac con i network time servers.

pmTool: in realtà è un processo utente che si avvia quando siamo loggati come root. Monitoraggio attività lo utilizza per mostrarci i processi in corso.

portmap: dinamicamente assegna i servizi RPC (network remote procedure call) alle porte TCP/UDC

slpd: è il responder del SLP (service location protocol) distribuisce i servizi network come AFP file sharing forniti dal computer. E’ praticamente sostituito da Bonjour/Rendezvous ma rimane attivo per mantenere la compatibilità con i computer più datati sul network.

sshd: rimane in ascolto per le connessioni SSH (encrypted remote login) in entrata. E’ stato aggiunto dal 10.0.1 ma troveremo attivo questo processo solo se in preferenze di sistema/condivisone avremo attivato questo servizio. Nel 10.3 xnetd e nel 10.4 launchd sono in ascolto per questo tipo di connessione remota e fanno partire questo processo quando c’è ne bisogno.

syslogd: registra e/o invia lo status del sistema e i messaggi di errore.

telnetd: abilita e gestisce le connessioni telnet in entrata (remote login) Si attiva se avremo attivato questo servizio in preferenze di sistema/condivisione. Questo processo è generato dinamicamente da inetd e appare quando si effettua il login da remoto.

update: è responsabile della sincronizzazione del disco con la cache del file system per ecupaerare i dati persi a causa di un crash.

xinetd: è responsabile dell’avvio di certi servizi internet come SSH, FTP e telnet forniti dal computer. E’ un’evoluzione di inetd. Nel 10.4 è stato fondamentalmente sostituito da launchd ma rimane attivo per mantenere la compatibilità con computer più datati sul network.

 

ELENCO PROCESSI DELL’UTENTE

ATSServer: il server Apple Type Solution responsabile della gestione dei fonts anche per le applicazioni.

Dock: questo processo mantiene e mostra il Dock.

Finder: E’ il finder, un’ applicazione.

hdid: si occupa di attivare le immagini disco (.img e .dmg)

LaunchCFMApp: le applicazioni di mac os 9 quando vengono avviate in classic di mac os x assumo questo nome che appare in Monitoraggio Attività.

loginwindows: è solo parzialmente un processo dell’utente perché si avvia prima di ogni log in utente ed è responsabile del login screen (se attivato), della convalida della password dell’utente, del lancio del finder e del dock e dell’avvio di ogni elemento login dell’utente. (le applicazione che decidiamo si aprano all’avvio) Riavvia il finder e il dock in caso di crash. Interagisce con la finestra di chiusura forzata delle applicazioni. E’ responsabile del log out, del riavvio e delle procedure di spegnimento.

pbs: si occupa di mantenere le informazioni copiate quali testo, immagini, link ecc.

pmTool: un processo in background che monitoraggio attività utilizza per collegare i processi in corso. Questo processo in realtà è posseduto da root.

SystemUIServer: dal 10.1 si occupa della gestione degli elementi a destra in alto nella barra menù.

TrueBlueEnvironment o null: l’ambiente classic e tutte le applicazioni aperte in emulazione. Il nome deriva dal fatto che classic ha nome in codice “the blue box”. Monitoraggio attività ha talvolta problemi a riconoscere questo processo e pertanto lo definisce “null”.

WindowServer o Windows Manager: è responsabile della gestione del display del computer e media tra le varie applicazioni e i vari processi che intendono mostrare informazioni all’utente.
Si occupa dell’avvio delle applicazioni dell’utente e quindi altri processi dipenderanno in gerarchia da questo processo.

 

NOTE FINALI:

A) Monitoraggio Attività
Monitoraggio Attività è un programma che mostra tutti i processi e le applicazioni in esecuzione sul computer. Si può usare questa utility anche per ottenere informazioni sull'attività del processore, del disco e della memoria del computer e la sua attività di network.
Si possono visualizzare i processi organizzati in diversi gruppi, esportare un elenco di processi, o persino uscire da un processo determinato, ecco come l’aiuto descrive la procedura da seguire:

Quando si guardano i processi in Monitoraggio Attività, si vede che alcuni usano più memoria o richiedono una maggiore percentuale di elaborazione (o potenza di CPU) del computer. Se il computer sembra funzionare più lentamente del solito, puoi usare Monitoraggio Attività per forzare la chiusura di alcuni processi sullo sfondo.
È importante capire qual è la funzione di un particolare processo e le conseguenze della sua eventuale chiusura. Ad esempio, se si esce da un processo si rischia di alterare le impostazioni preferenziali configurate per un'applicazione oppure di modificare il contenuto di un documento aperto. Prima di uscire da un processo, assicurati di registrare il lavoro che hai completato nelle applicazioni aperte.
1 Seleziona il processo da chiudere.
2 Fai clic sul pulsante Esci dal processo.
Importante: attenzione a non chiudere nessun processo indispensabile per altre applicazioni eventualmente aperte. In caso contrario si potrebbe verificare una chiusura inaspettata (Crash) o una perdita di dati.
Se non riesci a uscire da un processo è possibile che tu non sia autorizzato a farlo. E’ comunque possibile uscire da un’applicazione che non risponde anche con uscita forzata.


B) Il Terminale e processi.
Con il comando “top” il terminale ci mostra i processi in corso e le relative informazioni analogamente a monitoraggio attività ma in forma testuale. Si dovrà digitare il tasto “q” per uscire dalla shell aperta mentre "man top" ci mostrerà tutte le opzioni di visualizzazione. (ad esempio nel caso voglia vedere 25 processi aggiornati ogni 3 secondi dell'utente potrò digitare "top -u -s3 25")
Per terminare un processo qualora ve ne sia la necessità dovremo prima prendere nota del PID e digitare questo comando: kill pid xxx (dove xxx è il numero PID) oppure facendo attenzione a come scriveremo il nome del processo (il comando è case sensitive) il seguente comando “nominativo” $ killall nomeprogramma (per esempio: $ killall iCal)

Tutorial di FlashCream (Forum Di Mac Peer)

Google

 



 

Principali sezioni del Forum di Mac Peer:


Forum Index
Mac Help
Mac basic
Mac News- Pianeta Apple
Applicazioni
Hardware e periferiche
I migliori freeware
Giochi per Mac
p2p su Macintosh
Mi sono iscritto al Forum
Grafica Digitale
Audio Video Foto col Mac
Artlab
Estesie
Mercatino Vendo
Mercatino Cerco

ARCHIVIO